martedì 26 febbraio 2008

DOWN 22 Aprile - Alcatraz - Milano



Con questo palloso clima grigiastro, un modo sempre valido per tirarsi su il morale, è quello di gustarsi un bel concerto. Sì, non è domani e neanche fra una settimana ma ogni volta che prendo il biglietto in mano, con la mente viaggio nel futuro pregustandomi lo spettacolo che verrà. Toccando “ferro” che non sorgano imprevisti, dedico quest’immagine a tutti i “fonfaroli”, “indieisti” ed “enveriani”, nell’attesa che torni il sole.

6 commenti:

makka ha detto...

dai non buttarla in polemica. lascia che si gustino i loro concerti gratuiti a chioggia che tanto noi possiamo contare sempre su phil anselmo. quello lì, bello mio, non l'ammazza neanche l'eroina.
E pensare che una volta tutti ascoltavano in pantera. mah.

tanto per dire, ieri ho comprato un biglietto per un mio amico per il concerto dei maiden. sto giro costa solo 63 pannocchie.

e allora? - mi ha risposto -
per rivedere il set del "live after death" sono una sciocchezza.
solo un frou frou alternativo non è in grado di capire questo.
ahahahah

Stillbrain ha detto...

Non è una polemica ma una constatazione di una grigia realtà.....che dici,gli portiamo una bottiglia di tacchino selvaggio al signor Anselmo?

makka ha detto...

se non ce la scoliamo prima, si può senz'altro fare...

nienteebasta ha detto...

devo ancora comprare il biglietto, prima voglio capire con che mezzo andate...macchina,treno,bici? ? ?

Stillbrain ha detto...

...macchina!

nienteebasta ha detto...

oggi compro il biglietto
io, inge e makka a vedere i down, che fottuta smacchinata, chi l'avrebbe mai detto...